Tag: milan lazio

Milan-Lazio 2-0: una partita giocata per 2/3, ed è bastato. Cosa vogliono dire i primi 30 minuti?

Share This:

carlos-bacca




Il Milan vince la sua seconda partita consecutiva in campionato: non accadeva da febbraio; questo i media ci hanno tenuto a rimarcarlo.
I primi 30 minuti, però, sono stati uno strazio per la vista. Non c’è stato gioco e la Lazio ha fatto quello che ha voluto. Poi, però, è successo qualcosa…

Il gol di Bacca ha aperto una nuova partita, la partita del Milan. Infatti dopo il gol del colombiano la partita si è fatta sia più equilibrata ma anche più spettacolare.
Entrambe le squadre (che secondo me viaggiano su un livello tecnico simile, col Milan un po’ avanti grazie a 3/4 elementi di valore assoluto), volevano vincere.

Il fatto che ci sia voluto un errore della Lazio per far sbloccare il Milan, un po’ fa pensare.
Perché c’è bisogno di un episodio per far accendere le idee e la tecnica? Non sempre sarà così, e dunque cosa servirà per accendere il Milan?
Magari partire subito col piglio giusto?
Sono una marea di domande che quando si guarda giocare il Milan vengono spontanee.
La squadra da molto tempo vive di bui. Il Milan, che sia all’inizio o alla fine del match, passa sempre quel periodo di 10-15 o a volte anche più, minuti nei quale si spegne. Non ragisce e non riesce a riavviare le idee.

Perché succede? E’ un problema psicologico o tattico? Altre domande…




Cosa ne pensa il tifo del fatto che senza un giocatore come Bacca il Milan perde l’80% di pericolosità offensiva? Questo è un problema enorme. Il Milan senza Carlos non ha un punto di riferimento offensivo, nonostante quello sia l’unico ruolo coperto bene.

La partita di ieri e quella con la Samp a Marassi è la dimostrazione che senza i gol del colombiano il Milan ha difficoltà enormi nel realizzare quel poco che la squadra crea.
Poi se ci metti un Bonaventura sottotono, un Montolivo che azzecca una partita ogni 24 che ne gioca ed una difesa che non sai quanto possa ritenersi solida ad ogni partita, allora capisci che questa squadra giocherà sempre su un filo di lana.
Un filo che se si dovesse scucire sarebbero guai.
Ecco perché si attende il mercato ogni anno. Per rafforzare questo maledetto filo. E dunque gennaio che arrivi presto!

La partita di ieri sera si è accesa al momento più negativo e inimmaginabile. Ci voleva…

Niang ha fatto un’ottima partita. Così come la difesa e anche Montolivo. Per vincere il Milan deve giocare bene il più delle volte. Sarà dura fare risultato come contro la Samp. Sono partite che le vinci raramente.
Bisogna sempre dare il massimo, soprattutto quando hai una rosa contata in quanto a elementi validi.
La squadra sta crescendo? Non lo so! Ci sono ancora troppi pochi elementi per dirlo. Aspettiamo.

di Pietro Riillo
Follow @PietroRiillo




Highlights Milan-Lazio 2-0: telecronaca di Carlo Pellegatti

Share This:







Credit YouTube Channel: JUST CALCIO